Ma come funziona la Quattordicesima?

Avrai sicuramente sentito parlare in questo periodo di quattordicesima e magari la stai anche percependo. Cerchiamo di capire insieme cos’è e soprattutto perché non viene erogata a tutti i lavoratori.

Tempo di lettura: 2 minuti

Elisa Lupo
Elisa Lupo

di

Consulente del lavoro da più di 15 anni, ideatrice, autrice e voce di Previdenti, il primo podcast che spiega in modo facilmente fruibile il mondo della pensione.

blank
Foto di Simon Berger

Che cos’è la Quattordicesima?

La Quattordicesima – così come la Tredicesima – è una mensilità differita stabilita dal contratto collettivo che matura da luglio dell’anno precedente al giugno dell’anno successivo e che viene erogata all’inizio dell’estate. La mensilità differita è una mensilità che matura mensilmente ma viene pagata una sola volta nell’arco dell’anno.

La maturazione avviene per dodicesimi, ossia ogni mese lavorato matura un rateo pari ad 1/12 di mensilità differita. Qualora l’instaurazione del rapporto di lavoro avvenga durante il periodo di maturazione o vi siano delle assenze non retribuite, la quattordicesima verrà erogata in misura riproporzionata in base ai ratei maturati. Se interviene la cessazione del rapporto di lavoro la mensilità differita verrà pagata, per tanti dodicesimi quanti se ne sono maturati, contestualmente con la busta paga di cessazione.

A quanto ammonta e a chi spetta la Quattordicesima?

La Quattordicesima, se non vi sono i riproporzionamenti che abbiamo visto sopra, è pari alla retribuzione lorda del mese in cui viene erogata e viene assoggettata alla stessa contribuzione e tassazione prevista per la normale retribuzione.

La mensilità differita di cui parliamo spetta, in termini relativi, a un numero esiguo di lavoratori subordinati perché sono solo alcuni contratti collettivi nazionali di lavoro a prevederne il diritto (terziario, commercio e turismo, alimentare, chimico, pulizie e multiservizi, autotrasporti e logistica).

Chi ha la Quattordicesima, ha una Ral più alta?

Se per Ral intendiamo il minimo contrattuale non è sempre vero. Nell’immaginario collettivo la quattordicesima è una retribuzione in più oltre le normali tredici ma spesso è solo frutto di una suddivisione differente della retribuzione annua.

Ricorda che la Ral, come scrivevamo qui, non è per tutti pari al minimo contrattuale.

Condividi