Quanto costa un funerale?

Come organizzare e gestire il funerale è la prima importante scelta economica da fare dopo la morte di una persona cara.

Tempo di lettura: 3 minuti

Natalia Pazzaglia
Natalia Pazzaglia

di

Imprenditrice e storyteller sociale. Fondatrice di Lasae, una startup che parla apertamente di morte, come strumento potente per aiutarci a godere la vita.

blank
exc-6502cc2829f4113ce2ee8814

La morte tocca tutti, ma le decisioni che prendiamo su come affrontarla possono cambiare notevolmente, e con grandi ripercussioni economiche.

Il costo medio di un funerale in Italia

Il costo di un funerale in Italia varia a seconda di una serie di fattori, tra cui:

  • Il tipo di funerale scelto (sepoltura o cremazione)
  • La località in cui viene celebrato il funerale
  • Le scelte personali della famiglia (tipo di bara o urna, servizio religioso o laico, ecc.)

In generale, il costo medio è di circa 3.000 euro. Ma sei vuoi una cappella la spesa media è intorno ai 10.000/15.000 euro, ma si può tranquillamente arrivare a 50.000.

Sepoltura o cremazione?

Il tipo più costoso di funerale è quello che prevede la sepoltura, con una spesa che si aggira tra i 3.000 e i 15.000 euro, mentre quello con cremazione ha un costo compreso tra i 600 e i 2000 euro.

Perché ci sono costi diversi?

La sepoltura è un processo più oneroso in quanto richiede la costruzione di una tomba (loculo o cappella), il pagamento di una licenza per la sepoltura e il servizio di sepoltura. La cremazione, invece, è un processo più semplice.

La scelta della bara

Il costo medio di una bara in Italia è di circa 1.500 euro, sulla base del materiale e delle decorazioni:

  • Bara in legno: 1.000- 2.000 euro
  • Bara in metallo: 2.000-3.000 euro
  • Bara in plastica: 500-1.000 euro
  • Bara decorata: 3.000-5.000 euro

Le bare per la cremazione sono generalmente più economiche: non devono infatti durare a lungo e quindi possono essere meno robuste.

Bare e urne per la cremazione

Per la cremazione servono sia la bara sia l’urna. La bara, infatti, è necessaria per proteggere il corpo durante il processo di cremazione. L’urna, invece, conterrà le ceneri del defunto dopo la cremazione.

La bara può essere realizzata in legno, metallo o plastica: non deve essere molto costosa o decorata perché verrà bruciata durante il processo. Per l’urna, invece, le tipologie, i materiali e le decorazioni possono molto variare, con una spesa che si aggira tra i 200 e i 1000 euro.

  • Urna in legno: 200-300 euro
  • Urna in metallo: 300-500 euro
  • Urna in ceramica: 500-700 euro
  • Urna in vetro: 700-1.000 euro
  • Urna di lusso: 1.000 euro o più

Lo sapevi?

Il costo di una bara può essere coperto dalla polizza assicurativa sulla vita del defunto. Sarà quindi importante verificarlo con la propria compagnia di assicurazione.

Se non si dispone di una polizza assicurativa sulla vita, è possibile acquistare una bara in anticipo. Per decidere quale bara acquistare si possono contattare diverse agenzie funebri e chiedere un preventivo.

Per saperne di più puoi visitare il sito di SOCREM, Società per la cremazione di Torino.

Appuntamento tra due settimane, per parlare di riti laici.

Vuoi saperne di più?

Puoi approfondire gli argomenti di questo articolo nel video di Lasae dedicato all’agenzia funebre e quello sulla cremazione. Per restare aggiornata o approfondire queste tematiche, iscriviti alla newsletter di Lasae e visita il sito.

Condividi