blank
Rame Episodio 14

Oggi sono ricca, e risparmio per essere libera

18 minuti

Antonella cresce in una famiglia di braccianti agricoli, dove tutti lavorano, ma l’accesso ai soldi è riservato agli uomini. Il suo amore per lo studio diviene un progetto collettivo di nonni e genitori che le permette di essere la prima laureata in famiglia. Eppure, finché resta in Italia, pur con tutti i titoli che via via consegue, non riesce a trovare niente di meglio che un lavoro a progetto, rinnovato annualmente, per 1500 euro al mese. Quando si trasferisce a Copenaghen, in Danimarca, ottiene nei primi 12 mesi tutto ciò che ha desiderato per anni: uno stipendio stellare, un mutuo e presto dei figli. La sua è una storia di emancipazione economica, certo. Ma presto diventa una storia di emancipazione culturale da uno schema sociale in cui l’arricchimento deve essere esibito, ostentato, anche a costo di depauperarlo. Per lei, che ha visto le donne di famiglia private di ogni potere, i soldi sono uno strumento di liberazione, di appropriazione della sua autonomia. E in quanto tali, vanno risparmiati.